Ipoacusia

torna a sentire subito!

L’ipoacusia consiste in un indebolimento dell’udito, che può trasformarsi fino a diventare una totale perdita. I deficit della funzione uditiva possono essere schematizzati in due categorie: di trasmissione e neurosensoriale.

L’ipoacusia di trasmissione è causata da malformazioni, traumi, banali tappi di cerume e processi infiammatori e generalmente è curabile (medicalmente o chirurgicamente in base alla sua natura).

L’ipoacusia neurosensoriale è dovuta a problemi a carico dell’orecchio interno o del nervo acustico che riducono la percezione di alcune frequenze e fanno sì che i suoni appaiano distorti. Tra le cause più frequenti: l’esposizione ai rumori e l’invecchiamento.

I sintomi dell’ipoacusia

ACUSTICA-ipoacusia-suoni-acuti

incapacità di udire suoni acuti

ACUSTICA-ipoacusia-difficoltà-seguire-discorsi

sforzi eccessivi a seguire i discorsi

ACUSTICA-ipoacusia-suoni-ovattati

suoni ovattati ed offuscati

Le principali cause dell'ipoacusia

L’ipoacusia può scaturire da cause di natura diversa.

Il primo fattore è indubbiamente l’età. Il calo uditivo è infatti un effetto fisiologico del processo di invecchiamento. Anche l’ereditarietà e la presenza in famiglia di membri con lo stesso problema, sono elementi d’allarme da tenere in considerazione. 

L’ipoacusia può essere determinata anche da cause esterne, come l’esposizione a rumori forti, ad agenti batterici e infezioni, oppure derivare dall’uso di specifici farmaci, alcool e/o fumo.

Indipendentemente dalle cause scatenanti, è estremamente importante agire in maniera tempestiva e rivolgersi a uno specialista, per non rischiare danni alle parti interne dell’orecchio o addirittura una perdita irreversibile dell’udito.

Domande e risposte sull'Ipocusia

Di seguito potrai trovare tutte le risposte alle tue domande sull’ipoacusia.

L’ipoacusia è un deficit delle funzioni uditive che colpisce principalmente le persone anziane e che si manifesta quando non si riescono a sentire più bene i suoi o a distinguere chiaramente le parole in un discorso.

Può essere monolaterale e riguardare solo un orecchio, oppure bilaterale nel caso coinvolga entrambe le orecchie.

Le cause dell’ipoacusia possono essere varie e dipendono quasi sempre dal nostro stile di vita.

  • Età: Con l’avanzare degli anni, l’orecchio subisce un processo di invecchiamento che può compromettere le funzionalità uditive e che aumenta la probabilità di sviluppare un’ipoacusia. Circa la metà della popolazione oltre i 70 anni ne è affetta.
  • Rumori circostanti: Ascoltare frequentemente musica a volume elevato o altri rumori assordanti (come quello che possono produrre macchinari industriali, traffico o segnali di allarme) sollecita le cellule dell’orecchio danneggiandole irreversibilmente nel medio-lungo termine.
  • Altre cause: L’assenza di protezioni adeguate a rumori elevati, alcune terapie farmacologiche, il consumo di sigarette e di bevande alcoliche, sono altri fattori associati all’insorgenza dell’ipoacusia.

Nel caso dell’ipoacusia trasmissiva, trattandosi di un’insufficiente trasmissione di suono a livello dell’orecchio esterno o medio, l’uso di apparecchi acustici è particolarmente efficace. In queste circostanze, la protesi agisce infatti da amplificatore e migliora la trasmissione sonora.

In tutti i casi in cui invece il danno avvenga a livello cerebrale, l’apparecchio acustico può non essere sufficiente ed è richiesto un intervento chirurgico ed, eventualmente, l’istallazione di un impianto cocleare.

Il tratto più caratterizzante dell’ipoacusia è un’evidente difficoltà ad ascoltare e interpretare suoni in maniera distinta. 

I sintomi non si manifestano quasi mai in maniera del tutto improvvisa. Molto più frequentemente, i problemi d’udito subentrano gradualmente in un lasso di tempo che può riguardare anche anni interi. Per questo motivo i sintomi tendono a passare inosservati e il soggetto interessato spesso li sottovaluta.

Ecco alcuni suggerimenti per prevenire l’ipoacusia:

  • Evitare luoghi rumorosi e affollati come le discoteche.
  • Tenere il volume della musica o della televisione ad un livello adeguato, soprattutto in presenza di bambini che hanno un udito più sensibile. 
  • Indossare dei tappi protettivi o delle cuffie antirumore in caso di rumori elevati sul luogo di lavoro.

Se in famiglia ci sono stati casi di persone con ipoacusia è bene effettuare dei regolari controlli per monitorare costantemente lo stato del proprio udito.

Una diagnosi precoce è sempre lo strumento più efficace nel prevenire i disturbi dell’udito. Per cui, se sospetti di avere qualche problema uditivo non esitare a contattare uno specialista.

Se sia possibile recuperare completamente o parzialmente le proprie capacità uditive dipende molto dalla causa che ha comportato la perdita o diminuzione dell’udito e dalla tempestività con cui il problema viene riconosciuto ed affrontato. 

Nella maggior parte dei casi fortunatamente è possibile ripristinare le funzionalità dell’orecchio attraverso l’uso di un adeguato apparecchio acustico.

L'Acustica consiglia:

  • Regola il volume dello stereo e della TV

  • Evita ambienti rumorosi

  • Proteggi le orecchie con tappi o otoprottettori

  • Evita i bastoncini di cotone

  • Asciuga bene le orecchie bagnate

  • Effettua regolari controlli dell’udito

  • Fai attenzione ai farmaci che assumi

Soluzioni per l'udito

Scopri tutta la gamma dei nostri apparecchi

FAI SUBITO IL TEST DELL'UDITO

Grazie al nostro test dell'udito online potrai verificare la qualità del tuo udito e prendere un'appuntamento gratuito in sede.

Come possiamo aiutarti?

Scrivici la tua domanda e i tuoi dati e uno dei nostri specialisti ti ricontatterà al più presto.

Chiudi il menu
×
×

Carrello

CONTATTACI

Contattaci, o scrivi la tua richiesta, in pochi click!

Acustica